Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Patologia della riproduzione

Oggetto:

Pathology of reproduction

Oggetto:

Anno accademico 2015/2016

Codice dell'attività didattica
VET0028
Docenti
Prof. Leila VINCENTI (Responsabile)
Dott. Patrizia PONZIO (Affidatario)
Prof. Ada ROTA (Affidatario)
Anno
4° anno
Tipologia
Corso integrato
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
VET/10 - clinica ostetrica e ginecologia veterinaria
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Obbligo frequenza 80% delle ore esercitative
Tipologia d'esame
Scritto
Prerequisiti
Superamento degli esami propedeutici. Conoscenze di anatomia e di fisiologia dell’apparato riproduttivo degli animali domestici.
Conoscenze adeguate di almeno un'altra lingua dell'UE, in particolare dell'Inglese.
Propedeutico a
Clinica ostetrica, ginecologica e neonatologia veterinaria
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Lo studente, avvalendosi delle pregresse nozioni di fisiologia della riproduzione, deve apprendere gli elementi di base delle patologie dell’apparato riproduttivo, maschile e femminile, nelle diverse specie, sia di animali da reddito che da compagnia. Lo studente dovrà quindi acquisire conoscenze relative all’eziopatogenesi ed alla sintomatologia clinica delle affezioni dell’apparato riproduttivo più tipiche di ogni specie trattata;  dovrà inoltre acquisire il concetto di infertilità ed averne chiare le possibili cause, maschili o femminili, nelle diverse specie trattate.

Dovrà aver chiaro il concetto che la riproduzione è al centro dell’attività produttiva degli animali da reddito e quindi conoscere le possibilità di manipolazione farmacologica del ciclo riproduttivo e del ricorso a tecniche di riproduzione assistita, tra cui il trasferimento embrionale.

Dovrà avere altrettanto chiaro il concetto che la limitazione della riproduzione è, per contro, uno degli obiettivi nel caso degli animali da compagnia.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Lo studente possiede conoscenze relative alle principali patologie dell'apparato riproduttivo maschile e femminile delle diverse specie animali.

In base alle conoscenze eziopatologiche ed alle particolarità di specie, è in grado di ipotizzare una diagnosi.

Possiede conoscenze relative alla gestione della riproduzione negli animali da reddito, alle tecniche di manipolazione del ciclo riproduttivo e di riproduzione assistita.

Possiede conoscenze relative alla gestione della riproduzione negli animali da compagnia.

Possiede conoscenze relative alla manipolazione dei gameti ed alla produzione di embrioni.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

La durata del corso è di 96 ore, suddivise in 42 ore di lezioni frontali e 32 ore di seminari ed esercitazioni pratiche. Ulteriori 22 ora di attività pratiche sono cedute da questo corso per essere utilizzate per i 'round' clinici a piccoli gruppi che si svolgono durante il V anno.

Durante le lezioni frontali (senza obbligo di frequenza) i docenti trattano gli argomenti compresi nel programma di esame.

 I seminari (con frequenza obbligatoria per l’80% delle ore previste) trattano argomenti specifici che richiedono le competenze teoriche fornite nelle lezioni del corso; alcuni argomenti potranno essere svolti con il supporto di colleghi pratici esterni.  

Le esercitazioni pratiche (con frequenza obbligatoria per l’80% delle ore previste) consistono nel riconoscimento di condizioni fisiologiche e patologiche di apparati riproduttivi di animali domestici, o reperiti al macello o provenienti da exeresi chirurgica. Si utilizzano inoltre manichini che permettono la simulazione della visita ostetrico/ginecologica nei grossi animali. All'approccio su manichino può seguire quello su animale vivo.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Esame scritto: una domanda a scelta a trattazione ampia e 20 domande a risposta breve. La prima domanda vale 10 punti, le seguenti un punto ciascuna, fino ad un totale di 30/30. Sono previsti anche 1/2 punti per risposte non complete ma corrette. La sintesi è apprezzabile purché sia mantenuta la completezza nella risposta.

Oggetto:

Attività di supporto

Prove di autovalutazione dell'apprendimento in alcune esercitazioni.

Oggetto:

Programma

1. Richiami di Anatomia e Fisiologia femminile

2. Ormonologia riproduttiva : proteici e glico proteici, steroidi, acidi grassi.

3. Follicolo e l’oocita

4. Corpo luteo

5. Pubertà e Stagionalità

6. I cicli nelle differenti specie animali

7. Richiami di Anatomia e Fisiologia maschile

8. Ormonologia maschile: proteici e glico proteici, steroidi, acidi grassi.

9. Lo spermatozoo

10. L'accoppiamento nelle differenti specie

11. La giunzione gametica

12. Gestione dei riproduttori

13. Produzione di seme nelle differenti specie. Diluizione e congelamento

14. L'esame seminale

15. La legge 30

16. Il calore e l’Inseminazione artificiale

17. Cicli spontanei e cicli indotti

18. La gestione della riproduzione nella specie bovina: periparto e post parto

19. Super ovulazione ed embryo-transfer: classificazione e congelamento degli embrioni.

20. L’embrione. Segnali di gravidanza.

21. Riassorbimento embrionale ed aborto

22. Patologie Ovariche e Sapingee.

23. Patologie del Follicolo. Patologie del Corpo Luteo

24. Patologie vaginali e  dell'utero: le Metriti e Endometriti

25. Patologie dell'apparato riproduttore  maschile.

26. Ecografia ginecologica e andrologica

27. Produzione di embrioni in vitro. Vitrificazione degli embrioni.

27. Il transfer nucleare o clonazione

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

TESTI DI BASE per gli animali da reddito

E.S.E. HAFEZ, Biologia e Tecnologia della riproduzione nelle specie animali di interesse Zootecnico.

ARTUR, Ostetricia e Riproduzione Veterinaria. Giraldi, 2008

TESTO DI BASE per il cavallo

M.C.G.D. Morel, Equine Reproductive Physiology, Breeding and Stud Management. CABI publishing

TESTO DI BASE per gli animali da compagnia

Feldman-Nelson. Endocrinologia e riproduzione del cane e del gatto. Utet, 1998.

 TESTO DI BASE DI ANDROLOGIA

T. Bonadonna. Riproduzione animale e fecondazione artificiale. UTET

 

TESTI DI APPROFONDIMENTO

G. SALI Manuale di teriogenologia bovina. Essegivi Edagricole.  

Manuali Scientifici SIVAR: argomenti di Buiatria   

O.M. RADOSTIS: Herd Health. Food animal production medicine         

L. DES COTEAUX: Ruminant and Camelid Reproductive Unltrasonography

 MANUALE DI LABORATORIO WHO

http://whqlibdoc.who.int/publications/2010/9789241547789_ita.pdf

Telesforo Bonadonna: Riproduzione Animale e fecondazione artificiale UTET

G.Molinari e M.Valpreda: Inseminazine strumentale ed efficienza riproduttiva ARAP

Il controllo ufficiiale del seme  Istituto Lazzaro Spallanzani

R.P. Verma, K.L. Sahni, K.L. Sahri: Textbook of Veterinary Andrology 9788125903321

http://www.vetmed.lsu.edu/eiltslotus/theriogenology-5361/stallion.htm

http://www.animal.ufl.edu/ans3319/Notes/Chpt7_ANS3319BovineBSELab_10.pdf

 

 



Oggetto:

Note

 E' obbligatoria la frequenza all'80% delle esercitazioni.

Se lo studente non frequenta le lezioni, l'attività pratica che svoge nelle esercitazioni assume un valore didattico  molto limitato. In considerazione anche delle difficoltà nel procurare il materiale didattico necessario, si raccomanda agli studenti che si presentino alle esercitazoni con le necessarie conoscenze teoriche di base.

 

Oggetto:

Moduli didattici

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 10/05/2016 09:39
Non cliccare qui!