Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Medicina d'urgenza e terapia intensiva

Oggetto:

Emergency and critical care

Oggetto:

Anno accademico 2015/2016

Codice dell'attività didattica
VET0231
Docente
Dott. Antonio BORRELLI (Titolare)
Anno
5° anno
Tipologia
A scelta dello studente
Crediti/Valenza
4
SSD dell'attività didattica
VET/08 - clinica medica veterinaria
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Obbligo frequenza 80% delle ore esercitative
Tipologia d'esame
Scritto
Prerequisiti
lo studente per comprendere al meglio gli argomenti del corso deve possedere nozioni di semeiotica medica,clinica medica, farmacologia e farmacoterapia.
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire allo studente una corretta base metodologica per :
- approccio clinico e stabilizzazione del paziente condotto in emergenza presso un Pronto Soccorso Veterinario;
- gestione medica di un paziente ricoverato in un reparto di Terapia Intensiva Veterinaria.

Il corso è strutturato in modo che le lezioni teoriche comprendano una parte introduttiva volta a definire i concetti generali dell’eziopatogenesi nei pazienti critici, alla quale farà seguito il triage del paziente in emergenza, incentrato sulla metodologia dell’approccio clinico mirato a stabilire tempestivamente la lista dei problemi che mettono a rischio la vita del paziente. Infine una terza parte è dedicata all’approfondimento delle principali emergenze veterinarie (squilibri elettrolitici ed acido-base, emergenze neurologiche, nefrologiche, endocrinologiche, cardiologiche, etc.) oltre che all'assistenza, al monitoraggio ed alla gestione a lungo termine del paziente ricoverato in Terapia Intensiva.

 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Lo studente dovrà essere in grado di riconoscere le principali condizioni cliniche che mettono in pericolo di vita l'animale e i relativi interventi medici volti alla stabilizzazione del paziente. L'esame finale avrà lo scopo di verificare la capacità dello studente di identificare le condizioni cliniche che necessitano di rapido pronto soccorso, e le conseguenti azioni da intraprendere in una logica sequenza temporale. A tal fine l'esame finale utilizzerà la modalità del problem solving, presentando le principali emergenze trattate durante il corso con la richiesta di definire la diagnosi e  la relativa terapia.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Il corso comprende 36 h di attività, di cui 27 frontali  e 9 esercitative. Lezioni frontali si svolgono attraverso presentazioni in Power Point;                                                                         le esercitazioni si svolgono: collettivamente in aula discutendo casi clinici; a piccoli gruppi  durante le turnazioni (round clinici a piccoli gruppi).

L'obbligo di frequenza è previsto solo per le esercitazioni, e si ritiene assolto con la frequenza a non meno dell'80% delle ore previste

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Modalità d'esame: la valutazione dell'apprendimento avverrà per mezzo di una prova scritta relativa ai 3 moduli di insegnamento, assegnando una domanda a ciascuno di essi, ed un relativo punteggio da 0 a 10.  l'esame si considera superato se lo studente consegue una valutazione complessiva uguale o maggiore  a 18/30. Verranno valutati correttezza, organizzazione e completezza nell'illustrazione degli argomenti oggetto delle domande, oltre che la capacità di applicare le conoscenze acquisite in maniera
trasversale e multidisciplinare.

Oggetto:

Attività di supporto

Il Docente è disponibile a fornire agli studenti chierimenti e/o approfondimenti  su argomenti del programma, previo appuntamento.

Oggetto:

Programma

MD Eziopatogenesi
Dinamica dei compartimenti liquidi: composizione, fattori determinanti la pressione oncotica ed osmotica, valutazione della perfusione .
Fluidoterapia: come, quale e quanta soluzione infondere
Shock: definizione, diagnosi e approccio terapeutico.
Sindrome da risposta infiammatoria sistemica (SIRS), Sepsi, Sindrome da disfunzione organica multipla
(MODS) Sindrome da distress respiratorio acuto: definizione, diagnosi e approccio terapeutico

MD Triage del paziente acuto
Linee guida per l'istituzione di un servizio di Medicina d'Urgenza e Terapia Intensiva.
Triage “telefonico” e trasporto del paziente, Triage del paziente, Accesso vascolare, esami di laboratorio urgenti.

MD Gestione delle principali emergenze veterinarie
Nel corso del modulo verranno affrontate le principali emergenze veterinarie (rianimazione cardioplomonare, emergenze gastroenteriche, respiratorie, urinarie, neurologiche) fornendo agli studenti le indispensabili conoscenze di base per la risoluzione di tali problematiche in ambito ambulatoriale.

Argomenti delle esercitazioni:
Protocolli diagnostici e terapeutici in medicina d’urgenza, accessi vascolari, posizionamento sondino nasale ed esofageo.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

SILVERSTEIN,HOPPER -Small animal critical care medicine, 2° ed., Elsevier, 2015

MAZZAFERRO Blackwell's five-minute veterinary consult clinical companion. Small animal emergency and critical care, 1° ed,John Wiley & Sons, Luglio 2010

Per approfondimento (letture consigliate)

Di Bartola-Fluid, Electrolyte, and Acid-Base Disorders in Small Animal Practice, 4° ed, 2011 Elsevier



Oggetto:

Note

Esami propedeutici:

  • Semeiotica e Diagnostica veterinaria
  • Farmacologia  e Farmacoterapia Veterinaria

 

Oggetto:

Moduli didattici

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 10/05/2016 09:39