Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Anestesiologia, medicina operatoria e clinica chirurgica veterinaria I

Oggetto:

Anno accademico 2013/2014

Codice dell'attività didattica
VET0027
Docenti
Prof. Alberto VALAZZA (Titolare)
Dott. Marina MARTANO (Affidatario)
Dott. Emanuela Maria MORELLO (Affidatario)
Dott. Mitzy MAUTHE DEGERFELD (Responsabile)
Prof. Paolo BURACCO (Titolare)
Prof. Bruno PEIRONE (Titolare)
Prof. Adalberto MERIGHI (Titolare)
Dott. Francesco FERRINI (Affidatario)
Corso di studi
[f010-c502] Laurea magistrale a ciclo unico in Medicina Veterinaria (DM 270 - nuovissimo ordinamento)
Anno
4° anno
Tipologia
Corso integrato
Crediti/Valenza
12
SSD dell'attività didattica
VET/09 - clinica chirurgica veterinaria
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Apprendimento delle principali tecniche anestesiologiche nelle varie specie domestiche (piccoli e grossi animali), in relazione a situazioni cliniche ed interventi chirurgici differenti, Insegnamento dei principi generali della chirurgia in campo veterinario, con apprendimento delle principali tecniche chirurgiche di base.

Apprendimento ragionato e progressivo dell'approccio clinico della malattia chirurgica dei piccoli animali domestici (in particolare localizzata a livello degli apparati muscolo-scheletrico, respiratorio e vascolare), mediante anche opportuna integrazione con adeguate conoscenze di anatomia e fisiologia d'organo e sistemiche. L'apprendimento prevede l'interpretazione clinica e strumentale delle alterazioni locali e sistemiche indotte da modificazioni patologiche a carico dei sistretti considerati nei piccoli animali.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Lo studente al termine del corso deve aver acquisito conoscenze teoriche e pratiche relative a caratteristiche dei locali da adibire alla chirurgia, dello strumentario e dei materiali chirurgici; delle principali tecniche di antisepsi e asepsi; della preparazione del paziente e del chirurgo. Deve aver acquisito, inoltre, nozioni teorico-pratiche sulle principali tecniche chirurgiche sia in termini di accessi anatomici sia di modalità di sutura con esercitazioni su preparati anatomici o modelli sintetici.

Lo studente deve aver anche acquisito conoscenze teoriche che gli consentiranno di poter svolgere autonomamente un percorso diagnostico completo per identificare le principali patologie chirurgiche degli apparati rerspiratorio, vascolare e muscolo-scheletrico dei piccoli animali individuando poi, in tal modo, la possibile prognosi e terapia.

Inoltre deve aver acquisito nosioni teoriche sui differenti farmaci anestetici, sulle tecniche applicabili e sullo strumentario anestesiologico e per il monitoraggio in modo tale da essere in grado, posto davanti ad una situazione clinica che richieda un contenimento farmacologicodel paziente, di riuscire a creare il protocollo più idoneo in base alla specie in oggetto (piccolo o grosso animale) tenendo anche in debito conto la manualità diagnostico/terapeutica da eseguire. Lo studente dovrà aver acquisito manualità pratiche sull'utilizzo dei principali circuiti anestesiologici e sistemi di monitoraggio e sull'inserimento del tubo endotracheale.

L'apprendimento delle manualità pratiche verrà via via valutato nel corso delle esercitazioni, mentre per la verifica delle capacità di sintesi clinica e di programmazione diagnostico-terapeutica, lo studente, nel corso dell'esame finale dovrà discutere con la commissione d'esame di specifiche patologie a carattere chirurgico degli apparati respiratorio, vascolare e muscolo-scheletrico nei piccoli animali, affrontando aspetti quali segni clinici, eziopatogenesi, approccio diagnostico e terapeutico, partendo da casi clinici. Lo studente sarà inoltre tenuto a rispondere circa le principali tecniche anestesiologiche impiegabili nelle diverse specie, in relazione anche alla tipologia dell'intervento chirurgico e alla situazione clinica. Dovrà inoltre dimostrare di aver compreso le manualità da eseguire per la preparazione chirurgica del paziente e del chirurgo, le caratteristiche della sala operatoria, i principi dell'antisepsi e i materiali utilizzati in chirurgia, nonchè le tecniche da impiegarsi nel trattamento chirurgico di specifiche patologie.

Oggetto:

Programma

MD Anestesiologia e Medicina operatoria: modulo teorico-pratico che presenta le tecniche di sedazione, premedicazione anestetica, induzione e mantenimento dell'anestesia generale con agenti inoiettabili ed inalanti e/o con tecniche c.d. bilanciate (con particolare riferimento alla c.d. pre emptive analgesia) nei piccoli e grossi animali. Valutazione della profondità anestetica con impiego di monitoraggio clinico e strumentale. Complicanze e loro trattamento. Tecniche di anestesia loco-regionale. Controllo del dolore perioperatorio.

Vengono altresì presentati i principi generali della chirurgia, le caratteristiche della sala operatoria e degli ambienti collaterali, le modalità di sterilizzazione e preparazione del materiale chirurgico, di preparazione del paziente e del chirurgo, lo strumentario chirurgico, la scelta del materiale di sutura, gli accessi anatomici, le tecniche chirurgiche di base e le modalità di gestione per- e post-operatoria del paziente.

MD Semeiotica e clinica chirurgica I: presentazione delle principali malattie chirurgiche degli apparati muscolo-scheletrico, respiratorio e vascolare dei piccoli animali (presentazione clinica, diagnosi e trattamento). Relativamente all'apparato respiratorio, particolare attenzione sarà rivolta alle malattie endonasali, a quelle delle prime vie respiratorie(nei soggetti brachicefali e non), della trachea e dei polmoni. Inoltre, a quelle dello spazio pleurico e mediastinico in grado di interferire con la funzione respiratoria. Ogni patologia sarà trattata in termini di valutazione dei segni clinici, diagnostica e trattamento. Relativamente all'apparato vascolare, sarà invece fatto cenno a quelle patologie, per lo più congenite, che richiedono un trattamento chirurgico correttivo. Per quanto riguarda infine le patologie dell'apparato muscolo-scheletrico verranno considerate le principali patologie traumatichedelle ossa lunghe e delle articolazioni, le patologie displasiche articolari, le patologie osteo-distrofiche e le patologie traumatiche muscolari. Verrà illustrato il percorso diagnostico per l'interpretazione della zoppia, basato sulla valutazione dell'andatura, la visita ortopedica e le indagini collaterali  di diagnostica per immagini.

MD Anatomia applicata: modulo di carattere teorico-partico che affronta l'anatomia regionale delle principali specie domestiche con particolare riferimento ai carnivori domestici e al cavallo in chiave applicativa per la diagnostica per immagini, gli effetti fisiopatologici conseguenti a malattia e l'interpretazione dei segni clinici delle malattie chirurgiche. Le lezioni teoriche hanno lo scopo di promuovere nello studente un approccio di tipo induttivo allo studio dell'anatomia, che, partendo dalla presentazione di singoli casi clinici, rilevi i collegamenti con le nozioni dell'anatomia descrittiva.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Hall L.W., Clarke K.W., Trim C.M.: Veterinary Anaesthesia. W.B. Saunders.

Tranquilli W.J., Thurmon J.C., Grimm K.A.: Lumb & Jones' Veterinary Anaesthesia and Analgesia 4th ed. Wiley-Blackwell.

Bojrab M.J.: Current techniques in small animal surgery. 4th ed. Williams & Wilkins.

Slatter d.: Textbook of small animal surgery 3rd ed. Saunders.

Tobias- Johnston: Veterinary surgery. Small animal. Elsevier

Merighi A.: Anatomia applicata e topografia regionale veterinaria. Piccin Nuova Libraria.

Slides proiettate a lezione e presenti on line come materiale didattico.



Oggetto:

Note

Esami propedeutici:

VET 0025 - CI Patologia e diagnostica chirurgica e Radiologia Veterinaria

VET 0017 - CI Farmacologia veterinaria e statistica applicata

Modalità d'esame:

Orale con domande poste dai vari docenti che, ognunodei quali, per la propria parte, verificherà il raggiungimento dei risultati dell'apprendimento auspicati.

Oggetto:

Moduli didattici

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 30/09/2014 16:13
Location: https://www.clmveterinaria.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!