Zoologia e botanica

 

Zoology and botany

 

Anno accademico 2018/2019

Codice attività didattica
SVE0010
Docenti
Dott. Chiara SALIO (Responsabile)
Dott. Claudia CASTAGNA (Affidatario)
Prof. Marco Mucciarelli (Affidatario)
Anno
1° anno
Tipologia
Corso integrato
Crediti/Valenza
6
SSD attività didattica
BIO/03 - botanica ambientale e applicata
BIO/05 - zoologia
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligo frequenza 80% delle ore esercitative
Tipologia esame
Scritto
Prerequisiti
  • Italiano
  • English
Lo studente deve avere basi generali di citologia ed istologia.
Propedeutico a
nessuno/none
 
 

Obiettivi formativi

  • Italiano
  • English
L'insegnamento concorre alla realizzazione dell'obiettivo formativo generale del Corso di Studio in Medicina Veterinaria fornendo allo studente conoscenze di base sulle caratteristiche anatomiche, morfologiche e funzionali dei principali raggruppamenti animali e vegetali di interesse veterinario. L'insegnamento fornisce inoltre gli strumenti per l'identificazione tassonomica e la descrizione delle principali famiglie e specie animali e vegetali di interesse veterinario.

Alcuni argomenti dell'insegnamento (studio delle caratteristiche morfologiche di alcuni invertebrati e di uccelli e mammiferi) forniscono le basi per comprendere concetti che verranno ripresi e approfonditi in altri corsi (rispettivamente Parassitologia, Igiene degli alimenti di origine animale ed Anatomia veterinaria), mentre altri argomenti sono esclusivi di questo insegnamento (studio delle caratteristiche morfologiche di anfibi e rettili e delle piante di interesse alimentare, foraggero e medicinale).

 

Risultati dell'apprendimento attesi

  • Italiano
  • English

L'insegnamento di Zoologia e Botanica deve fornire agli studenti le conoscenze di base del Regno Animale e Vegetale, necessarie per la professione del Medico Veterinario.

Conoacscenza e capacità di comprensione

Al termine dell'insegnamento lo studente deve essere in grado di:

- avere una conoscenza di base del Regno animale e della sua articolazione nei vari Phyla, con approfondimenti sui principali gruppi di invertebrati (Platelminti, Nematodi, Molluschi, Anellidi e Artropodi) e vertebrati (Ciclostomi, Pesci, Anfibi, Rettili, Uccelli, Mammiferi);

- riconoscere visivamente le specie animali dei principali gruppi zoologici e descriverne le caratteristiche principali e distintive utilizzando una terminologia tecnico-scientifica adeguata;

- riconoscere le specie animali di maggior interesse per l'alimentazione umana, l'allevamento, la conservazione e gestione faunistica, la salute animale e umana;

- riconoscere, attraverso osservazione diretta di campioni freschi, immagini e campioni di erbario, le principali specie e famiglie vegetali di interesse alimentare, foraggero e medicinale;

- descrivere le caratteristiche morfologiche e nutrizionali delle principali specie coltivate e spontanee, mettendole in rapporto con le esigenze nutrizionali degli animali, selvatici e da reddito, e collocandole nel contesto, naturale o agronomico, che maggiormente le caratterizza sul territorio nazionale.

- acquisire una conoscenza sulla diffusione e distribuzione sul territorio nazionale delle principali colture di piante foraggere e da granella e sulle specie vegetali impiegate.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Al termine dell'insegnamento lo studente deve essere in grado di:

- spiegare la suddivisione del regno animale nei diversi phyla; identificare le principali specie animali di interesse veterinario; riconoscere le principali specie di piante coltivate o spontanee di interesse veterinario;

- descrivere le caratteristiche morfologiche e funzionali delle principali famiglie e specie animali di interesse per l'alimentazione umana, l'allevamento, la conservazione e gestione faunistica, la salute animale ed umana;

- descrivere le caratteristiche morfologiche delle principali famiglie e specie vegetali coltivate e spontanee, mettendole in rapporto con le esigenze nutrizionali degli animali, selvatici e da reddito, e collocandole nel contesto, naturale o agronomico, che maggiormente le caratterizza sul territorio nazionale.

- utilizzare una chiave dicotomica semplificata per identificare su base morfologica una specie vegetale.

 

Il risultato complessivo dell'insegnamento è:

- l'acquisizione di una conoscenza multidisciplinare che permetterà allo studente di utilizzare una terminologia tecnica relativa alle principali specie animali e vegetali di interesse veterinario;

- l'acquisizione di conoscenze di base di zoologia necessarie per la comprensione delle lezioni dei corsi di parassitologia e igiene degli alimenti di origine animale ed anatomia veterinaria;

- l'acquisizione di nozioni riguardanti gli aspetti legati alle piante foraggere utili per interfacciarsi con il contesto zootecnico e del mangimificio.

 

 

Programma

  • Italiano
  • English

MD Zoologia veterinaria:

- Principali aspetti della riproduzione degli animali (riproduzione vegetativa, riproduzione gamica, specie monoiche e dioiche, ermafroditismo, partenogenesi).

- Sviluppo post-embrionale indiretto (larve) e diretto

- Categorie tassonomiche

- Introduzione ed importanza dei vari Phyla animali nei diversi aspetti della professione veterinaria

- Trattazione delle caratteristiche essenziali per quanto riguarda l'anatomia e la biologia e approfondimenti per le specie di Invertebrati rilevanti per l'alimentazione, l'allevamento, la parassitologia: Platelminti, Nematodi, Molluschi (Gasteropodi, Bivalvi e Cefalopodi), Anellidi, Artropodi (Chelicerati, Crostacei e Unirami).

- Filogenesi, biologia e sistematica del Phylum Cordati e delle classi che compongono il Subphylum dei Vertebrati (Ciclostomi, Pesci Condritti, Pesci Osteitti, Anfibi, Rettili, Uccelli, Mammiferi)

- Approfondimento delle caratteristiche morfologiche e funzionali del Subpylum Vertebrati.

- Inquadramento sistematico delle principali specie appartenenti alla fauna italiana ed europea e alle specie di maggior interesse veterinario.

- Analisi del ruolo del Medico Veterinario in relazione alle diverse classi di Vertebrati (cura degli animali da compagnia convenzionali e non; allevamento animali da reddito, alimentazione umana; conservazione e gestione fauna selvatica e non).

MD botanica:

- Conoscenze di base di morfologia e biochimica vegetale

- Concetti di base della citologia vegetale con particolare riguardo alle sostanze tossiche, ai principi medicinali e ai composti di riserva sintetizzati e accumulati nei diversi compartimenti cellulari della pianta.

- Concetti generali di biologia vegetale e le fasi fenologiche del ciclo vitale di una pianta in funzione delle implicazioni, anche pratiche, in termini di valore nutritivo degli alimenti e dei foraggi e più in generale per il benessere degli animali da reddito.

- Morfologia di fiori, frutti e semi. Tipologie di tessuti e di composti in essi presenti con particolare riguardo a principi nutritivi, proprietà nutrizionali e anti-nutrizionali, tossicità potenziale.

- Il ciclo biologico e produttivo in coltura, con particolare riferimento alle Poaceae e alle Leguminose.

- Conoscenze necessarie per l'identificazione sistematica delle principali famiglie di piante con particolare attenzione per le specie alimentari e foraggere

 

Modalità di insegnamento

  • Italiano
  • English

L'insegnamento di MD Zoologia è strutturato in  30 ore di lezioni frontali con presentazioni in power point, suddivise in 10 ore sulla parte generale e degli invertebrati, e 20 ore sul Phylum dei Cordati, con particolare riferimento alle classi di Vertebrati e al ruolo del Medico Veterinario in relazione a tali classi. Non sono previste ore di esercitazione.
L'insegnamento di MD Botanica è strutturato in  24 ore di lezioni teoriche frontali con presentazioni in power point e 6 ore di esercitazioni pratiche per studente. Le esercitazioni di botanica si articolano in tre incontri di due ore per studente e si svolgono nel laboratorio informatico. Gli studenti a gruppi di 20 esaminano di volta in volta tre esemplari di piante allo stadio di fioritura/fruttificazione scelte tra quelle in fioritura nelle principali famiglie erbacee di interesse foraggero. L'esercitazione è finalizzata al riconoscimento del campione a livello di specie, impiegando chiavi analitiche cartacee e lo strumento digitale disponibile sul sito del progetto KeyToNature Dryades dell'Università di Trieste (http://dbiodbs.units.it/carso/chiavi_pub21?sc=610) disponibile sui PC del laboratorio informatico.

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • Italiano
  • English

Le modalità di verifica dell'apprendimento comprendono due prove scritte contestuali, del MD Zoologia e del MD Botanica.

1) La prova scritta relativa al MD ZOOLOGIA consente di valutare le conoscenze teoriche di Zoologia, la capacità dello studente di immagazzinare le informazioni di maggior significato applicativo necessarie ad un futuro medico veterinario insieme all'acquisizione di un adeguato linguaggio tecnico-scientifico. La prova scritta consta di  5 domande aperte: 2 riguardano la parte di trattazione generale e gli invertebrati (programma Castagna) e  3 sono relative ai Cordati e al ruolo che può svolgere il Medico Veterinario nell'ambito della zoologia (programma Salio). Una delle domande aperte può essere sostituita dal riconoscimento e descrizione di una immagine di un animale trattato nel corso. Gli studenti hanno a disposizione  1 ora e 15 minuti di tempo in totale. Il voto del modulo di zoologia risulterà dalla media ponderata dei voti conseguiti nella parte Castagna e Salio. Gli studenti sono tenuti a comunicare l'eventuale rinuncia al voto entro 5 giorni dalla data di pubblicazione; oltre tale data il voto sarà registrato ufficialmente e non sarà più possibile rifiutarlo.

E' prevista una prova in itinere con caratteristiche di esonero, non obbligatoria, per la parte di programma  Castagna (due domande aperte con caratteristiche identiche a quelle previste all’esame e 30 minuti di tempo a disposizione). Gli studenti che sosterranno la prova in itinere conseguiranno un voto espresso in trentesimi e successivamente potranno sostenere l'esame sul programma Salio negli appelli canonici (3 domande aperte e 45 minuti di tempo a disposizione) conseguendo un ulteriore voto in trentesimi. Il voto del modulo di zoologia in questo caso risulterà dalla media ponderata dei voti conseguiti nell'esonero Castagna e nella parte Salio. Gli studenti che non hanno sostenuto l'esonero o che non intendono accettare il voto della prova in itinere devono sostenere l'intera prova scritta di  zoologia (5 domande). L'esonero è riservato ai soli studenti in corso autorizzati (che acquisiscono la frequenza nell'anno in corso), non può essere ripetuto ed il voto conseguito ha una durata illimitata.

Gli studenti che hanno ottenuto un riconoscimento ufficiale, parziale o totale, dei moduli del corso in oggetto sono tenuti a consegnare ai docenti la relativa documentazione in occasione delle prove scritte. In mancanza della documentazione i docenti non saranno in grado di valutare le prove. In caso di riconoscimento parziale o totale di moduli verrà fatta la media ponderata dei voti ottenuti in funzione dei crediti effettivamente riconosciuti.

Per gli studenti DSA l'esame di Zoologia dura 1 ora e 30 minuti, l'esonero Castagna dura 45 minuti e può essere ripetuto più volte durante l'anno, previo accordo con i docenti.

2) La prova d'esame relativa al MD Botanica è un test scritto di 18 domande (15 risposte a completamento e/o a risposte multiple sui caratteri morfologici e la riproduzione nelle piante, più 3 risposte aperte che vertono sulla descrizione delle singole specie vegetali). Gli studenti hanno a disposizione  1 ora di tempo in totale.  Ogni risposta vale 1,5 punti per le prime 18 domande e 2,5 punti per le ultime 3 domande, valutate da 0 a 2,5.

Al termine delle lezioni del modulo è previsto un test di verifica dell'apprendimento nel Laboratorio Informatico, della durata di 30 minuti, che consiste nella identificazione di un esemplare di pianta a livello di specie mediante le chiavi dicotomiche digitalizzate utilizzate durante le esercitazioni in laboratorio informatico. Se il test viene superato positivamente dà diritto ad un punto in più sul voto finale di botanica. Lo studente vi accede solo se ha frequentato almeno due laboratori, incentivando cosi la frequenza al corso e alle esercitazioni.

Per gli studenti DSA l'esame di Botanica dura 1 ora e 15 minuti.

Le prove d’esame dei due moduli, Zoologia e Botanica, dovranno essere sostenute nella stessa sessione d’esame. Qualora una delle due prove scritte risultasse insufficiente, verrà annullata anche l’altra, e lo studente dovrà ripetere entrambe le prove in un’altra sessione d’esame.

Il voto finale dell'esame del CI Zoologia e Botanica risulta dalla media matematica fra il risultato in trentesimi della prova scritta di Zoologia ed il risultato in trentesimi della prova scritta di Botanica. Si intende che la somma di cui sopra può portare ad un punteggio massimo di 30/30.

Gli argomenti oggetto d'esame rifletteranno quelli trattati durante l'insegnamento e presenti nel programma, e saranno elaborati in modo da portare gli studenti ad una valutazione, descrizione e analisi delle principali caratteristiche morfologiche e funzionali delle specie animali e vegetali di interesse veterinario.

L'esame è volto a verificare la conoscenza e la comprensione degli argomenti trattati, con domande aperte scritte (Zoologia), attraverso il riconoscimento e la descrizione scritta di immagini di animali (Zoologia), con domande a completamento, a risposta multipla e aperte (Botanica). Per il superamento dell'esame è necessaria una conoscenza generale e specifica degli argomenti, un corretto utilizzo della terminologia e una chiara e sintetica descrizione che esponga anche i collegamenti logici tra gli aspetti considerati.

 

Attività di supporto

  • Italiano
  • English
Non sono previste attività di supporto. I docenti sono reperibili per chiarimenti, ove necessario.

I campioni di piante conservati nell'erbario di botanica veterinaria possono essere consultati dagli studenti tramite appuntamento con il docente di botanica.

 

Testi consigliati e bibliografia

  • Italiano
  • English

MD Zoologia Veterinaria

MATERIALE DI STUDIO DI RIFERIMENTO: dispense del docente e slides delle lezioni caricate sul sito del Corso di Laurea in Medicina Veterinaria e aggiornate ad ogni anno accademico.

Approfondimenti sulla parte dei Vertebrati (legislazione, video, sito sui Vertebrati del Dr. Sergio Bellardi) consultabili sulla piattaforma e-learning Moodle d'Ateneo:

https://elearning.unito.it/samev/course/view.php?id=485

Accesso con login e chiave di iscrizione

LIBRI DI TESTO CONSIGLIATI PER APPROFONDIMENTO:

Mitchell et al., Zoologia, Ed. Zanichelli

Storer et al., Zoologia, Ed. Zanichelli

 

MD Botanica

MATERIALE DI STUDIO DI RIFERIMENTO:

1- Slides delle lezioni caricate sul sito del Corso di Laurea in Medicina Veterinaria. Testi delle lezioni in formato Adobe Acrobat.

2- Atlante delle Piante foraggere, alimentari e medicinali - Atlante iconografico. Autore: Marco Mucciarelli; Massimo Maffei Edizione: 2011. Casa editrice: Levrotto & Bella, Torino ISBN: 978-88-8218-153-6

Sito Internet sulla identificazione delle piante vascolari consultabile all'url del Progetto Dryades:

http://dbiodbs.units.it/carso/chiavi_pub21?sc=610

 

Note

  • Italiano
  • English
 

Moduli didattici

 
Ultimo aggiornamento: 12/03/2019 15:25
Campusnet Unito
Non cliccare qui!